Fustellatura tradizionale e mezzo taglio

La costruzione delle rondelle e delle guarnizioni industriali piane avviene generalmente per fustellatura e comunque tale tipo di lavorazione coinvolge almeno una parte della costruzione. La fustellatura è una lavorazione meccanica dove una lama ad elevata durezza penetra il foglio da cui dev’essere ricavato il particolare, ritagliandolo o semplicemente intagliandolo parzialmente allo scopo di renderne pieghevole o cedevole una porzione. Nel caso delle rondelle, su una lamina metallica dello spessore della rondella, posata su un piano, viene premuta da una lama tubolare (è un utensile chiamato fustella) larga come il diametro interno, che spinge fino a ritagliare il materiale eccedente ricavando il foro; poi una seconda lama, grande stavolta come il diametro interno, preme tagliando completamente la rondella stessa. Il pezzo viene quindi tranciato.

Fustellatura classica

Quella appena descritta è la tecnica della fustellatura classica, con la quale si realizzano non solo le rondelle piane, siano esse di metallo, plastica, teflon, gomma, ma anche guarnizioni in cartone isolante per alte temperature, gomma, sughero, neoprene, gomma espansa, rame, fibra tessile, purché piane (gli O-Ring si realizzano per stampa a iniezione).

La fustellatura classica si realizza tipicamente con macchine a bandiera per le piccole serie e piccole dimensioni fino alle macchine automatiche a tappeto per produrre le grandi serie, ed alle macchine a ponte semiautomatiche, adatte alla produzione di medie quantità.

 

Betelli Srl ricorre alla fustellatura per la produzione di guarnizioni industriali (piane o piatte) in gomma compatta o espansa (tra cui guarnizioni in neoprene), oltre a guarnizioni metalloplastiche e metalliche, guarnizioni piane in gomma espansa e compatta, oltre a diversi materiali plastici, di varie misure su disegno del cliente e articoli tecnici industriali in gomma, in plastica o metallici. La fustellatura permette di sagomare gli stampati secondo linee spezzate e curve, realizzando tagli completi, mezzi tagli e cordonature.

 

Betelli, per proporre prodotti sempre di ottima qualità a prezzi concorrenziali, adopera un totale di 8 fustellatrici CNC (a controllo numerico computerizzato) di ultima generazione, in grado di ricavare guarnizioni finite con o senza adesivo.

Fustellatura a mezzo taglio

Ugualmente fondamentale nel settore delle guarnizioni industriali è la fustellatura a mezzo taglio (anche chiamata fustellatura mezzo taglio o fustellatura parziale): si tratta di una lavorazione di precisione dove la lama non trancia il pezzo ma semplicemente preme e crea uno scavo per la piega (nel cartone) o per rendere cedevole una parte della guarnizione (è il caso della gomma e delle materie plastiche, ma anche di leghe metalliche flessibili). In pratica l’utensile (la fustella) taglia solo una parte dello spessore del materiale affinché una parte possa piegarsi, realizzando il labbro di tenuta.

Un esempio di applicazione è la costruzione delle guarnizioni industriali paraolio, dove si combinano la fustellatura classica per tranciare il pezzo, ossia separarlo dal foglio da cui viene estratto (la fustella ha il diametro esterno della guarnizione) alla fustellatura a mezzo taglio, in cui una fustella di diametro minore incide circolarmente il foglio e quindi la guarnizione, per fare in modo che il pezzo possa subire una piega nella direzione dell’incisione e aderire ad esempio a un albero lubrificato trattenendo l’olio o il grasso.

La fustellatura di precisione o mezzo taglio permette anche di lavorare guarnizioni e rondelle piane speciali e composte da metallo e gomma o espanso, asportando solo uno dei due materiali grazie alla possibilità di calibrare la profondità della fustellatura. Si utilizza anche nella produzione di guarnizioni con adesivo. Ed è utile anche nella produzione delle rondelle spirometalliche, che sono composte da due rondelle tra le quali è interposto un certo numero di lamine di riempimento (filler) con sezione a “V” caratterizzate da una certa elasticità che favorisce la tenuta senza che sia necessario esercitare grandi pressioni; non a caso rappresentano la soluzione ideale per la tenuta dei sistemi a flange, riducendo la coppia di serraggio richiesta per assicurare la tenuta.

 

Betelli Srl, dal 1960 leader nella produzione di guarnizioni industriali, rondelle, distanziali e o-ring e nella realizzazione di articoli tecnici industriali con materiali plastici, semirigidi ed espansi, utilizza la fustellatura a mezzo taglio per la produzione di guarnizioni metalloplastiche, paraolio, guarnizioni spirometalliche e rondelle di vario genere. Tra le 8 macchine a controllo numerico della Betelli, 3 sono sistemi per fustellatura a mezzo taglio in rotoli (fustelle per feltro, fustelle per cartone ecc.).